ABORTIVITA’ RIPETUTA

Abortività ripetuta

L’abortività ripetuta è un problema che affligge molte coppie ad in particolare la donna perché costretta a sottoporsi a trattamenti invasivi senza la gioia di un bimbo in braccio.

Quando parliamo di abortività ripetuta?

Quando, nella storia ostetrica di una donna, si sono verificati due o più episodi consecutivi di aborto spontaneo entro la 20a settimana di gravidanza. Questa condizione si riscontra piuttosto di frequente delle coppie in età fertile e con problematiche nascoste che non sono mai emerse nel corso della vita.

E’ importante individuare le cause che provocano questi aborti, per evitare spiacevoli episodi successivi e ripercussioni sull’organismo in considerazione del fatto che associato ad un aborto nella maggior parte dei casi c’è un intervento chirurgico per risolverlo e ripristinare gli equilibri.

Fattori predisponenti l’aborto ricorrente sono:

  • L’età della donna
  • L’esito delle precedenti gravidanze
  • Fattori genetici
  • Fattori immunologici
  • Malformazioni uterine
  • Miomi ,fibromi
  • Sinechie uterine dovute a complicanze da endometriti o dopo interventi che interessano la cavità uterina come raschiamenti, miomectomie resettoscopiche.
  • Endometriosi
  • Fattori endocrini

A tal proposito è utile effettuare  uno screening specifico al fine di individuare le possibili cause e curarle,già dal secondo episodio consecutivo di aborto.

Dr.ssa Stefania Alfieri

Medico Chirurgo

Spec. in Ostetricia e Ginecologia

Tel: + 39 – 051/454685 – 335/6349232E-mail: info@medipro.itwww.medipro.it